IL PRIMO PERCORSO ACCADEMICO DI STUDI OLISTICI ONLINE

Corso in Naturopatia Salus Energy

Diventa un operatore del benessere. Tramite il potere curativo
della natura e molteplici tecniche naturali sarai in grado
di ripristinare la forza vitale e l’energia di auto-guarigione del corpo.

DURATA

oltre
1200 ore

Chi è il naturopata?

È un “counselor della salute” che, oltre a intervenire sullo stato di salute è capace anche di orientare la persona verso una propria crescita globale. Il Naturopata è un operatore del benessere che crea le condizioni idonee per dare l’opportunità al corpo di sprigionare la propria forza vitale, l’energia di auto-guarigione, che è insita in noi e che rappresenta l’unica fonte guaritrice dell’uomo.

Si affida per questo al potere curativo della natura, espresso dalla capacità di mantenere l’equilibrio all’interno di un corpo considerando in questo gli aspetti costituzionali, energetici e le influenze dell’ecosistema esterno. Utilizza perciò molteplici tecniche naturali e applica metodiche bio-naturali, nutrizionali e energetiche non invasive mirate a ripristinare e a promuovere la capacità funzionale del corpo.

Salus Energy è l’Ente Formativo di Erba Sacra per Naturopati e per l’aggiornamento professionale di Naturopati e Operatori Olistici nell’ambito delle discipline naturopatiche.

Il piano di Studi

Il Piano di Studi è formato da corsi online e ebook didattici che comprendono gli insegnamenti fondamentali come indicato dall’OMS e coerenti con il profilo professionale indicato da UNI e gli insegnamenti dei diversi percorsi specialistici previsti.

Il Piano di Studi prevede, oltre alle materie elencate, Anatomia, Fisiologia, Biologia, Botanica, Biochimica, Patologia che dovranno essere studiate su testi consigliati dai docenti dell’Accademia Opera.

Il percorso formativo si conclude con la presentazione e la discussione in una delle sedi Erba Sacra o, a scelta, in videoconferenza, di un Elaborato Finale.

Il monte ore totale di 1200 ore e comprensivo dei corsi online, degli ebook didattici, dei test di verifica e del tirocinio che nel nostro caso si esplica attraverso l’esposizione di casi esperienziali (almeno 20) prodotti dall’allievo.

DURATA

oltre 1200 ore

*Possono essere concordate con la segretaria diverse modalità di rateizzazione e durata del corso.

Pagando in un’unica soluzione avrai uno sconto del 20%

TITOLO ACQUISITO

Naturopata

INDIRIZZI SPECIALISTICI FACOLTATIVI

Floriterapia, Iridologia, Alimentazione

Vantaggi

Flessibilità

flessibilità dell’insegnamento con tempi gestiti totalmente dall’allievo;

Comprensione

stile e linguaggio di facile ricezione per ogni tipo di allievo;

Formazione Personalizzata

personalizzazione della preparazione e individuazione delle più opportune attività esperienziali da proporre allo studente.

2 Tutor online

possibilità di interagire con 2 tutor on-line sempre disponibili, che ti seguiranno per tutta la durata della formazione;

Qualità

La formazione online di l’Accademia Opera, Ente Formativo di Erba Sacra, consente di realizzare un percorso di qualità abbattendo costi e tempi.

Guide e Suggerimenti

suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento delle materie apprese.

Riconoscimenti

A conclusione degli insegnamenti fondamentali, discusso l’elaborato finale, l’allievo ottiene il titolo di Naturopata che gli consente di iscriversi nei Registri Professionali ASPIN ed esercitare la professione ai sensi della legge 4/2013.

A conclusione del percorso specialistico scelto ottiene il relativo Master. La frequenza della formazione specialistica è del tutto facoltativa.

Diventa un naturopata, migliora la tua vita

Dott. Rocco Carbone

Il direttore scientifico di Salus Energy, presenta il percorso professionale.

Piano di studi

Il Piano di Studi è formato da corsi online e ebook didattici che comprendono gli insegnamenti fondamentali.
Clicca su ciascun corso per descrizione, programma e docente

Docente: Marco Marchetti

L’Analisi Bioenergetica è lo studio della Personalità Umana dal punto di vista dei processi energetici del Corpo. E’ un metodo che combina psicoterapia verbale e corporea messo a punto dal medico e psicoterapeuta americano Alexander Lowen a partire dagli anni cinquanta, per la cura dei disturbi psicofisici. Una legge fondamentale dell’Analisi Bioenergetica afferma: “Tutto quello che accade nella Psiche, accade istantaneamente anche nel Corpo”. Il presupposto di base è dunque che mente e corpo formano una unità e che occorre rintracciare le emozioni sepolte nel nostro corpo.

Ogni persona infatti ha un suo processo energetico vitale, unico ed individuale, essenziale per l’interazione mente-corpo, il cui impiego si riflette sulla Personalità. I concetti di integrazione corpo-mente e di energia cui fa riferimento la bioenergetica sono analoghi a molte pratiche orientali (Yoga, Agopuntura, Tai Chi Chuan, ecc.); in tal senso la bioenergetica può essere considerata come un ponte fra la filosofia e le discipline fisiche orientali e la filosofia e la psicologia occidentale.

 

Argomenti Trattati

Parte Prima (Lezione 1)

  • Analizzeremo la storia e lo sviluppo delle teorie su cui si basa l’Analisi Bioenergetica. Faremo un percorso a ritroso per trovare le sue fondamenta. E’ necessario conoscere in quale clima culturale nascono le psicoterapie e come si sono evolute.

Parte Seconda (Lezioni 2-3)

  • Approfondiremo i contenuti dell’Analisi Bioenergetica: cosa è e come si adopera. Tratteremo dei Cinque Tipi Caratteriali sviluppati da Alexander Lowen e ne vedremo l’efficacia. Scopriremo come più è antico il “trauma” e più antico sarà il nostro modo di difenderci.

Parte Terza (Lezioni 4-5)

  • Vedremo quali sono le ultime Tecniche in Analisi Bioenergetica e quale impatto hanno avuto sulla Psicoterapia. Analizzeremo soprattutto il contatto con il Massaggio Bioenergetico e la Pranoterapia

Parte Quarta (Lezioni 6-7)

  • Andremo alla scoperta di come lo Psicoterapeuta, il Pranoterapeuta, il Guaritore dovrebbero avere nei confronti del Paziente una Empatia del tutto caratteristica. Il confronto “Medico-Paziente” riveste una sfera che è chiamata “Deontologia Professionale”. Quindi conoscere il Setting non solo è utile ma è necessario. Affronteremo prima l’approccio ed il processo in Analisi Bioenergetica e la consapevolezza del Controtransfert; poi analizzeremo i vari punti che caratterizzano un Setting Psicoterapico, le Diadi Caratteriali ed infine i vari modi per energizzare le varie parti del Corpo.

Parte Quinta (Lezioni 8-14)

  • Avremo a disposizione tutta una serie di Esercizi Bioenergetici che sono la somma dei miei oltre 40 anni di attività, sia come paziente che come psicoterapeuta.

Docente: Renato Tittarelli

Il corso on-line di Aromaterapia realizzato da Renato Tittarelli, consulente aromatologo, vuole fornire gli elementi di conoscenza storica, filosofica, botanica, energetica e scientifica di questa scienza millenaria, riscoperta solo da alcuni decenni grazie a metodi d’indagine scientifici.

L’Aromaterapia si basa sullo studio e l’applicazione del potere e dell’intelligenza di guarigione che scaturiscono dall’identità energetica di una pianta aromatica, ossia degli oli essenziali o eterici, di provenienza completamente naturale, da coltivazione selvatica, convenzionale, biologica o biodinamica, senza alcuna aggiunta di prodotti sintetici.

Il primo intento del corso è quello di portare sia i semplici interessati, sia i consulenti della salute, che utilizzano metodi moderni o complementari, a comprendere i meccanismi d’azione delle pure essenze vegetali ed eventualmente approfondire i loro molteplici utilizzi: nella cura e prevenzione fisica, psichica e spirituale di molti disturbi che riguardano l’uomo, gli animali, le piante stesse, le nostre abitazioni e l’ecosistema.

Il secondo intento è quello di conoscere meglio, valorizzare e proteggere molte piante dall’estinzione, includendo ovviamente quelle officinali ed aromatiche. Ricordiamo come sono generose le piante nei nostri confronti: oltre a darci ossigeno, indispensabile alla vita, ci donano frutti, fiori, aromi, colori di ogni genere, assieme alla bellezza e alla serenità che così spesso ricerchiamo nel mondo contemporaneo.

Il terzo intento, da realizzare successivamente al corso on line, in modo esperienziale ed in sedi appropriate, è quello di riprendere ad allenare e confidare nella bontà istintiva del senso dell’olfatto, che ricordiamo, da tempi immemorabili ha permesso la sopravvivenza di molte specie animali, uomo incluso, aiutando ad individuare il compagno per la riproduzione, le piante e gli animali, idonei per il nutrimento o la cura ed anche permettendo il riconoscimento di luoghi sani da altri malsani.

Argomenti Trattati

Storia, filosofia e scienza delle essenze vegetali.
Proprietà generali ed azione biologica degli oli essenziali in natura. Gli utilizzi pratici: fumigazione, inalazione, massaggio, bagno, profumo, cucina, cosmesi.

  • Metodi di estrazione, criteri di qualità, legislazione
    Costituenti chimici principali e classificazione energetica degli oli essenziali. Le note di testa, di cuore e di base.
  • Elementi di botanica e fisiologia
    Le famiglie di appartenenza, la funzione ecologica. Rapporto tra odorato, cervello, emozioni, sessualità e ricerca medica.
  • Gli oli essenziali di testa
    Indicazioni, tossicologia, controindicazioni e modalità di utilizzo di 10 oli essenziali di testa.
  • Prevenzione aromaterapica
    Pratiche di purificazione stagionali, l’utilizzo dell’acqua, del calore, della respirazione, del massaggio, dell’alimentazione, del pensiero positivo, del rilassamento, della meditazione.
  • Gli oli essenziali di cuore
    Indicazioni, tossicologia, controindicazioni e modalità di utilizzo di 10 oli essenziali di cuore.
  • Massaggio aromaterapico
    Indicazioni, controindicazioni ed effetti psicorporei, energetici e spirituali del massaggio aromaterapico.
  • Gli oli essenziali di base
    Indicazioni, tossicologia, controindicazioni e modalità di utilizzo di 10 oli essenziali di base.
  • Prontuario aromaterapico 
    Aromaterapia e rimedi naturali di pronto intervento per i disturbi più comuni. Costruzione di un kit di pronto intervento per la casa, per lo sport, per i bambini, per la donna, per l’uomo, per il viaggio.
  • Aromaterapia sottile
    Utilizzo degli oli essenziali per il riequilibrio del campo energetico umano, dei chakra e la meditazione.

Docente: Gaetana Camagni

Questo corso, articolato in dieci capitoli, è stato ideato per dare conoscenze teoriche con le indicazioni necessarie per un’applicazione pratica e semplice nella vita di tutti i giorni.

Riconosciuta dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità, questa antica conoscenza, che secondo la leggenda fu trasmessa agli umani per rivelazione divina e successivamente trascritta nei testi vedici, rappresenta attualmente una valida terapia alternativa e di accompagnamento alla scienza medica allopatica occidentale. L’Ayurveda è soprattutto prevenzione, che nasce dalla consapevolezza di sé.

Il nostro intento è diffondere la filosofia e la pratica dell’ayurveda per migliorare la qualità e la durata della vita. Ci auguriamo che queste lezioni possano portare benessere, armonia e ispirazione nella vostra vita e sostenervi nella vostra personale ricerca della felicità.

Argomenti Trattati

  • I fondamenti dell’Ayurveda
    Nei primi due capitoli vengono insegnate le basi della filosofia ayurvedica, le caratteristiche e le funzioni dei 3 Dosha Vata, Pitta e Kapha (le “bio-energie” ayurvediche), per riconoscere il proprio Dosha dominante, gli eventuali squilibri e per personalizzare i trattamenti di riequilibrio delle bio-energie. Potrete familiarizzarvi con la terminologia ayurvedica, apprendendo la teoria dei cinque elementi che sta alla base dei tre Dosha (Vata = etere + aria, Pitta = fuoco + acqua, Kapha = acqua + terra) e riconoscere la vostra Prakriti, Vikriti e Swasta. Comprenderete che le componenti dell’essere umano sono l’insieme di anima, mente, sensi e corpo. Oltre alla costituzione fisica, esamineremo anche la costituzione mentale (la mente satvica, tamasica, rajatica) e altri concetti fondamentali dell’ayurveda tra cui i tessuti del corpo, il fuoco digestivo, le tossine, l’enegia vitale, i canali di circolazione, etc.
  • La dietetica ayurvedica
    I capitoli 3 e 4 sono incentrati sull’alimentazione e danno consigli alimentari adatti a ogni tipologia per equilibrare l’organismo, per ridurre le tossine, per rinforzare il sistema immunitario, per dimagrire. Vengono elencati i principali alimenti ayurvedici, con particolare attenzione alle spezie (churna) e alle tisane. Infine, vi proponiamo consigli alimentari per disturbi comuni, dedotti dalla pratica ayurvedica.
  • La fitoterapia
    Apprenderete l’utilizzo delle erbe e delle piante indiane secondo gli antichi testi, per mantenere e migliorare lo stato di salute; finalmente scoprirete i piu noti rimedi per la depurazione e il ringiovanimento, oltre ai famosi afrodisiaci della tradizione ayurvedica.
  • Il massaggio ayurvedico
    I capitoli 6 e 7 sono dedicati alle diverse tecniche di massaggio ayurvedico a secco e con gli oli (Abhyangam, Shirodhara, Garshan, Pinda Sveda); apprenderete le proprietà e l’utilizzo degli oli vegetali e medicati; i principali punti Marma di digitopressione; i metodi di purificazione del corpo e semplici pratiche di igiene quotidiana.
  • L’aromatologia ayurvedica
    Vengono presentati i principali oli essenziali per equilibrare Vata, Pitta, Kapha; per ogni olio essenziale sono indicate le proprietà e proposte alcune facili ricette cosmetiche.
  • I chakra e il potere dei mantra
    Gli ultimi due capitoli sono dedicati alla spiegazione dei corpi sottili e ad alcune tecniche per il riequilibrio energetico. Nel capitolo 9 particolare attenzione è data al lavoro sui chakra con i minerali e con gli oli essenziali. Il capitolo 10 è una sintesi di insegnamenti ricevuti in India da grandi Swami sul potere del suono attraverso la recitazione e il canto di mantra (formule sacre sancrite).

Docente: Susanna Garavaglia

Il contatto con alcuni istanti di coscienza pura apre ad una relazione al di là dell’ego e ad una comunicazione non più tra due Personalità ma tra un Sé ed un altro Sé. Sono attimi magici che segnano una traccia nel nostro vissuto ed invitano a seguire questa traccia nella vita di tutti i giorni, facendo da apripista per una comunicazione nuova.

Gli esercizi e le esperienze raccontate e suggerite in questo corso aiutano a fare spazio dentro di sé e a entrare in quel silenzio fondamentale per capire prima di tutto noi stessi ed anche l’altro, sintonizzandoci sul suoi canali corporeo e su quello emotivo senza bloccarci di fronte a muri di parole che spesso diventano fortezze che ci separano l’uno dall’altro.

Prestando attenzione in modo nuovo alle nostre sensazioni e a quelle di chi ci è di fronte, scopriamo che non sono né buone né cattive ma, semplicemente, “sono” e ci accompagnano al di là dello Spazio e del Tempo, in quella dimensione dove passato, presente e futuro si incontrano.

La comunicazione vibrazionale è l’utilizzo del linguaggio emozionale per accorgerci del cambiamento e del nostro passaggio vibrazionale. In quest’ambito si entra in contatto, in modo esperienziale, con le proprie modalità relazionali al fine di consapevolizzare, e quindi trasformare, eventuali insicurezze, blocchi, atteggiamenti pregiudiziali che possono rendere meno efficace o addirittura falsare la relazione con gli altri e, pertanto, anche con noi stessi, facendoci credere che non sia possibile nessuna trasformazione, nessun cambiamento e chiudendo i nostri occhi al salto vibrazionale in atto in questo momento di grande opportunità individuale, sociale e planetaria.

Ci si scopre disponibili a mettersi in gioco, a camminare insieme anche per un brevissimo tratto di strada, a cambiare punto di vista, a vedere al di là delle apparenze, a sentire emergere talenti e potenzialità non ancora espresse.

Il corso accompagna a sviluppare un rapporto empatico attuando un ascolto profondo senza giudizio e pieno di rispetto, a sperimentare una comunicazione efficace, a sapersi ascoltare per poter ascoltare, a cogliere le proprie e le altrui emozioni, a riconoscere i propri punti di forza, ad accogliere ed accettare le proprie fragilità.

 

Argomenti Trattati

  • LEZIONE 1 – INTRODUZIONE
  • LEZIONE 2 – L’EMPATIA
    L’ Empatia, la percezione di Unita’ in se’ e nell’altro
    La Relazione che trasforma
    La fiducia nella Relazione
  • LEZIONE 3 – LA COMUNICAZIONE MULTIDIMENSIONALE
    La Comunicazione profonda
    Abbandono e accudimento nella relazione
  • LEZIONE 4 – LO SPECCHIO
    Lo Specchio di Metallo
    Lo Specchio di Cristallo
    Lo Specchio d’Acqua
    Lo Specchio Olografico
  • LEZIONE 5 – IL CENTRO DI COSCIENZA
    La relazione Io-Tu
  • LEZIONE 6 – LASCIAR ANDARE
  • LEZIONE 7 – UNA NUOVA COMUNICAZIONE
    Un nuovo modo di comunicare per l’Uomo e la Donna Nuovi
  • LEZIONE 8 – IL CENTRO DI COSCIENZA ESPANSO
    Io sono Noi
    Siamo Tutti Uno
    Io Siamo
  • LEZIONE 9 – CONDIVIDERE
    La Rete
    La Benedizione
    La Rinascita

Docente: Stefania De Bellis

Da fruitrice di corsi e manuali per il benessere psicofisico ho spesso provato fastidio nel verificare come moltissime pagine siano dedicate a racconti autobiografici o che si vorrebbe fossero esemplificativi, ma invece risultano dispersivi e noiosi; pertanto nel redigere i miei corsi e manuali mi sono impegnata a rispettare allievi e lettori evitando qualsiasi digressione.

È importante tenere ben presente che la Cromoterapia non è una terapia, ma non è nemmeno un placebo che ha effetto soltanto perché chi riceve è profondamente convinto delle sue virtù. La fisica quantistica ha dimostrato che tutto è energia, la materia di cui noi stessi siamo composti è costituita da onde di energia che vibrano a specifiche frequenze; anche i colori sono energie che vibrano a frequenze diverse, frequenze che, opportunamente dosate ed usate, possono entrare in risonanza con la nostra struttura energetico-vibrazionale, interagendo positivamente per il suo equilibrio.

L’intervento cromoterapico deve perciò essere personalizzato verificando per ogni ricevente quali siano i significati percettivi simbolici ed emotivi da lui connessi a ciascun colore.

Argomenti Trattati

  • Nella prima lezione di questo Corso Base, dopo una audio presentazione, il cui testo è stato scritto da me, troverete ben distillate informazioni utili a conoscere la storia della Cromoterapia e la simbologia culturale e religiosa dei colori nei vari periodi e presso vari popoli.
  • Nella seconda e terza lezione vengono analizzati i sette colori dell’iride, insieme al bianco ed al nero; se ne individuano le possibili connessioni con discrasie o carenze energetiche, e si suggeriscono gli interventi per ristabilire l’equilibrio psicofisico e spirituale attraverso il loro uso cromoterapico.
  • Nella quarta lezione si espongono concetti basilari sull’uso della cromoterapia nell’alimentazione, nell’abbigliamento, nell’arredamento.
  • La quinta lezione, rappresenta una grande nota di originalità di questo corso in quanto introduce elementi di cromoterapia infantile, argomento su cui esistono pochissimi studi e ricerche. Il bambino è spontaneamente attratto da disegni e colori fin dalla più tenera età e li usa anche per esprimere i propri stati d’animo e le relazioni con le figure importanti del suo ambiente sociofamiliare; ne consegue che con i bimbi la Cromoterapia rappresenti un approccio privilegiato per diagnosticare ed intervenire su eventuali squilibri.
  • Nella sesta lezione si espongono i profondi significati simbolici e psicologici del Mandala, il cui uso cromoterapico è già molto diffuso anche con bambini, anziani, malati oncologici; nella seconda parte vengono descritte alcune delle principali tecniche attraverso cui si possono assorbire le frequenze energetiche dei colori.
  • La settima lezione è l’ulteriore nota di originalità di questo corso in quanto vengono analizzate le relazioni tra le più comuni emozioni e gli organi del corpo, anche secondo la Medicina Tradizionale Cinese ed il Reiki Usui, e viene suggerita una visualizzazione da me elaborata per guidare al loro riequilibrio con l’inner-body-scan cromoterapico.

A conclusione del corso è inviato in omaggio all’allievo l’ebook didattico “Colore e Energia”.

Docente: Rocco Carbone

La floriterapia è la cura e il riequilibrio, tramite essenze di fiori somministrate in gocce, di alcuni aspetti emozionali, degli stati d’animo negativi e di quelle emozioni che provocano squilibrio e disarmonia.

Indirettamente la floriterapia favorisce la cura di molti sintomi e disturbi del corpo, quando questi sono causati da un disagio dell’anima.

La floriterapia è una disciplina giovane, nata in Inghilterra negli anni trenta per opera di un medico di nome Edward Bach. Egli scoprì 38 essenze di fiori con proprietà terapeutiche e ne ricavò altrettante essenze conosciute in medicina alternativa con il nome di “Fiori di Bach”.

Alla base della sua teoria asserisce: la malattia è il risultato di un conflitto tra l’Anima e la Mente e non potrà mai essere estirpata se non con un lavoro di tipo spirituale e mentaleLa guarigione è un atto di amore e di non violenza: una volta individuati gli squilibri che sono alla base della malattia Bach suggerisce di non combatterli direttamente ma di sviluppare le qualità opposte.

Mentre l’uso dei Fiori di Bach si sta diffondendo sempre più, la ricerca è andata avanti scoprendo centinaia di nuovi fiori, alcuni dei quali hanno rivelato straordinarie capacità terapeutiche.

E il corso di I Livello per chi desidera proseguire nella formazione professionale e ottenere il titolo di “Magister in Floriterapia”.

La formazione professionale è composta da tre livelli (un corso online per ciascun livello) che nell’insieme costituiscono un percorso completo ed esaustivo ai fini formativi per l’esercizio della floriterapia.

Il corso è suddiviso in un capitolo di introduzione alla floriterapia che contiene anche un ampio paragrafo dedicato alla biografia e al pensiero di Edward Bach e in 12 lezioni, ciascuna delle quali è corredata di una guida allo studio.

Argomenti Trattati

  • Introduzione alla Floriterapia
  • Biografia e pensiero di Edward Bach
  • Aspetti psicosomatici e floriterapia
  • I comportamenti umani e la malattia
  • Concetto di malattia secondo Bach
  • Come agiscono i Fiori di Bach
  • La Psicosintesi di Roberto Assagioli e la floriterapia di Bach
  • Impiego dei Fiori di Bach
  • Metodo di preparazione
  • Schema di preparazione
  • Posologia e somministrazione
  • Classificazione dei Fiori di Bach
  • Suddivisione dei fiori secondo Kramer
  • Gli archetipi della floriterapia di Bach
  • Analisi differenziale dei Fiori di Bach
  • Descrizioni e Monografie dei 38 fiori
  • Criteri per la scelta dei Fiori di Bach

Docente: Fabio Bellino

Il corso, aggiornato e molto approfondito, fornisce in 11 lezioni di circa 1900 pagine complessive i dati essenziali sul fitocomplesso (insieme di principi attivi delle Piante Medicinali), impiego in Fitoterapia (con note riguardanti indicazioni, preparazioni e posologia indicativa, effetti collaterali, controindicazioni, precauzioni d’uso, interazioni farmacologiche possibili, eventuali aspetti tossicologici), Fitocosmesi, Medicina Ayurvedica, Medicina Omeopatica, Medicina Tradizionale Cinese. Alla fine di ogni scheda sono riportate annotazioni riguardanti le destinazioni d’impiego (aspetti normativi, scientifici e applicativi relativi a sicurezza ed efficacia dei diversi usi).

Un ampio glossario (riferito alle sostanze presenti nelle piante medicinali e alle definizioni utilizzate nella stesura del testo) può facilitare il ricordo o la comprensione della terminologia adottata nell’elaborazione del lavoro.

Le informazioni sono ricavate da diversi riferimenti bibliografici (cui si rimanda) basati su conoscenze (anche recenti) riguardanti composizione chimica e principi attivi presenti in derivati di origine vegetale; è inoltre necessaria una valutazione attenta dei possibili rischi tossicologici e interazioni farmacologiche derivanti dal diffuso impiego di preparazioni a base di droghe vegetali.

Il Corso è rivolto a:

  • Operatori sanitari;
  • Operatori di Estetica applicata e del Benessere;
  • Esperti in Discipline Bio Naturali e Olistiche per la Salute;
  • Studenti, cultori e studiosi del complesso ed affascinante mondo delle Piante Medicinali.

Argomenti trattati

Note introduttive – Coltivazione e raccolta delle piante medicinali, Preparazioni con droghe vegetali, Note Legislative

206 schede monografiche classificate per Apparati del Corpo umano e per principi attivi

  • Apparato cardiovascolare (17 schede)
  • Apparato Respiratorio (21schede)
  • Apparato locomotore (10 schede)
  • Apparato digerente (57 schede)
  • Sistema epato-biliare (8 schede)
  • Metabolismo (25 schede)
  • Cute (12 schede)
  • Sistema nervoso (25 Schede)
  • Apparato uro-genitale (31 schede)

GlossarioBibliografiaImmagini botaniche

Docente: Susanna Garavaglia

Il corso on line di Floriterapia Australiana affronta la conoscenza dei Fiori Australiani (Essenze Floreali Bush Flowers) e delle loro proprietà riequilibratrici per poterle utilizzare a scopo personale. Dopo una prima lezione introduttiva in cui vengono messe le basi per comprendere il senso e la funzione della Medicina Vibrazionale e della Malattia stessa, vengono illustrate le proprietà e le caratteristiche dei singoli fiori. Con esempi concreti, vengono indicate possibili eventuali sinergie con altre metodiche vibrazionali, modalità diverse di assunzione, meditazioni o affermazioni utili durante l’assunzione di quel fiore. Gli esercizi al termine di ogni capitolo sono pensati per aiutare lo studente a capire se ha compreso il senso di quello che sta studiando e per accompagnarlo, tappa dopo tappa, ad un viaggio dentro di sé anche attraverso una metodica di lavoro interattivo.

 

Argomenti Trattati

  • Introduzione alla Medicina Vibrazionale
  • Malattia e Guarigione
  • Ian White e i Fiori bush
  • Come si assumono e come agiscono i Fiori Australiani
  • Descrizione dei singoli fiori
  • Meditazioni, affermazioni e riflessioni legate all’assunzione di ogni singolo fiore
  • Descrizione dei Fiori bush
  • Criteri per la scelta dei Fiori
  • Come trasformare il corso di Floriterapia Australiana oltre che in uno strumento di conoscenza dei fiori anche in un diario personale evolutivo

Docente: Rocco Carbone

Da alcuni anni si osserva un fenomeno che ha portato ad una crescita e ad una diffusione significativa delle discipline olistiche e della medicina naturale: più si sviluppa la ricerca scientifica in campo sanitario con risultati oggettivamente straordinari, tanto più aumenta il desiderio dell’uomo di ritrovare una propria dimensione spirituale e un benessere psico-fisico in armonia col contesto universale.

La risposta a tali aspettative non può essere la sola scientificità e il conseguente tecnicismo: la verità è dentro di noi. Dentro di noi si sviluppa la malattia e dentro di noi esiste la fonte di guarigione: vis medicatrix naturae. Cioè il potere curativo della natura, espresso dalla capacità di mantenere l’equilibrio all’interno di un corpo (attraverso la regolazione dell’omeostasi corporea) e con le influenze dell’ecosistema esterno (tra i vari organismi viventi e le condizioni geo-meteo-climatiche).

Infine, identificare nella sofferenza, con l’accettazione e la consapevolezza, il messaggio archetipo di percezione delle informazioni del contesto universale (principio unitario) che possano orientare la persona verso la propria crescita spirituale.

La Naturopatia non è un’invenzione dei giorni nostri, è il primo metodo di cura che l’uomo ha sperimentato; alcuni comportamenti umani istintivi rappresentano le basi della Naturopatia: il primo uomo che non sentendosi bene si riposava e non mangiava, oppure, coloro che per placare la tensione dello spirito pregavano, meditavano o si rilassavano. Oggi quest’attitudine si può osservare negli animali che si astengono dal cibo e si riposano quando non sono in salute.

All’uopo, il naturopata crea le condizioni idonee per dare l’opportunità al corpo di sprigionare la propria forza vitale, l’energia di auto-guarigione, che è insita in noi e che rappresenta l’unica fonte guaritrice dell’uomo.

Possiamo identificare la meravigliosa macchina umana in un ingegnere e artigiano di se stessa: ingegnere, poiché è in grado di auto-realizzarsi seguendo le istruzioni del proprio progetto, costituito dal suo DNA, artigiano perché capace di auto-ripararsi.

Seguendo semplici regole un corpo che funziona è capace di mantenersi sano, è per questo che il naturopata usa tutti quei sistemi mirati a ripristinare e a promuovere la capacità funzionale del corpo.

Nell’ambito delle cure olistiche e della naturopatia le Bioterapie rappresentano le cure naturali orientate a riequilibrare gli squilibri causati da stress, intossicazioni, inquinamento ed errata alimentazione.

Secondo il concetto di bioterapie, in questa categoria sono annoverate tutte le cure naturali che utilizzano i rimedi di origine naturale vegetale, animale e minerale che vengono preparati col metodo della diluizione e dinamizzazione, dando origine alle seguenti branche: isopatia, litoterapia dechelatrice, oligoterapia, organoterapia, omeopatia, omeosinergia, sali di Schüssler, fitoterapia, aromaterapia, floriterapia, spagiria, e gemmoterapia o meristemoterapia.

 

Argomenti Trattati

Il corso contiene i seguenti insegnamenti che fanno parte anche del piano di studi della formazione professionale di Naturopatia:

  • Storia e filosofia della naturopatia
  • Fondamenti di Naturopatia e le sue leggi
  • Gemmoterapia
  • Bioterapie

e le nozioni base delle seguenti materie che sono approfondite in altri corsi specifici:

  • Fitoterapia
  • Aromaterapia
  • Fiori di Bach
  • Spagiria
  • Medicina Tradizionale Cinese

 

Docente: Emma Pistelli

L’omeopatia ha visto, nel corso di più di due secoli di vita, la nascita di omeopatie “spurie”, che si sono, secondo me erroneamente, adeguate a schemi e concetti della medicina convenzionale. Quindi si sono diffuse la cosiddetta omeopatia pluralista, che prescrive molti rimedi per volta, e l’omeopatia complessista, che prescrive miscele o cocktail di rimedi.

Queste omeopatie non riescono ad avere una visione olistica del paziente perdendo di vista la finalità del terapeuta, cioè non l’annullamento di qualche sintomo, ma la vera guarigione del paziente. Di queste omeopatie non parlo, l’unica concessione è fatta all’Omeopatia Costituzionale, che, anche se poggia su basi differenti dall’Omeopatia classica, ha qualche punto in comune.

L’omeopatia di cui parlo è l’omeopatia classica e unicista: classica perché non si discosta dagli insegnamenti del suo fondatore e unicista perché è basata sulla prescrizione di un solo rimedio per volta, il rimedio unico, come d’altra parte ha prescritto il suo fondatore Hahnemann.

 

Argomenti Trattati

  • Capitolo 1
    Il racconto della vita di Samuel Hahnemann, fondatore dell’Omeopatia e la descrizione del contesto storico e filosofico del tempo. Diffusione dell’Omeopatia nel mondo.
  • Capitolo 2 
    La salute, nelle sue varie accezioni e definizioni.
  • Capitolo 3 
    La malattia secondo l’omeopatia. Sono introdotti criteri d’interpretazione omeopatici e riferimenti ai testi.
  • Capitolo 4 
    L’Omeopatia Costituzionale. Le definizioni e l’evoluzione del pensiero.
  • Capitolo 5 
    La classificazione delle malattie secondo l’omeopatia.
  • Capitolo 6 
    I Miasmi, con riferimento alle “Malattie Croniche”, testo scritto da Hahnemann, e l’evoluzione del concetto di miasma fino ai giorni nostri.
  • Capitolo 7 
    Introdotti i concetti di salute e malattia, si passa alla visita del malato: come si conduce la visita e quale valutazione dare ai sintomi.
  • Capitolo 8 
    Il rimedio omeopatico, cosa è e come si prepara. L’importanza del rimedio unico. Le varie scale di diluizione.
  • Capitolo 9 
    La sperimentazione omeopatica come unico modo per conoscere il meccanismo d’azione dei farmaci omeopatici.
  • Capitolo 10 
    Le Materie Mediche Omeopatiche e il Repertorio: gli strumenti di lavoro dell’omeopata. Cosa sono e come si usano.
  • Capitolo 11
    L’Analisi del caso, ovvero come dopo la visita, si arriva alla prescrizione del rimedio.
  • Capitolo 12 
    Le Osservazioni da farsi dopo la prima prescrizione. La legge di Hering o Legge di Guarigione. Cenni sulla posologia e la ripetizione delle dosi.
  • Capitolo 13 
    Per chiudere la trattazione dei fondamenti dottrinari dell’Omeopatia, si confrontano le leggi dell’omeopatia con le leggi presenti in natura. Si accenna ai meccanismi d’azione delle diluizioni ultramolecolari, all’ormesi e alla memoria dell’acqua.
  • Capitolo 14 
    L’evoluzione del concetto di temperamento in Omeopatia
  • Capitolo 15
    L’Omeopatia contemporanea e i contributi di Rajan Sankaran e Jan Scholten.
  • Bibliografia, Glossario

Docente: Tatiana Muccioli

Uno dei vantaggi dell’iridologia è quello di rilevare numerosi aspetti della salute della persona, ovvero, laddove sussiste uno squilibrio, potrebbe essere interessato un organo, che magari ha perso la sua forza, oppure un sistema, un apparato, che ha ridotto la sua funzionalità per cause fisiche o emozionali o mentali. La guarigione è data dal ripristino della forza vitale dell’organismo, in modo che da solo ritrovi l’energia necessaria per riequilibrare tutto.

Questo corso di Iridologia Olistica dà allo studente le fondamentali basi teoriche e pratiche che consentono di utilizzare subito semplici metodiche di riequilibrio; è un corso già completo e attuale nella sua struttura; per chi vuole operare professionalmente come iridologo deve però essere integrato con i corsi di Iridologia Organica e di Iridologia Psicosomatica (entrambi disponibili online entro il 2015).

 

Argomenti Trattati

Parte Prima: la teoria

  • Lezione 1: Introduzione all’iridologia olistica
  • Lezione 2: La visione dell’uomo nelle medicine antiche
  • Lezione 3: Le mappe iridologiche e gli strumenti utilizzati per fare l’analisi iridale
  • Lezione 4: Le costituzioni in iridologia
  • Lezione 5: Le sottotipologie costituzionali
  • Lezione 6: Come si interpretano i segni e le colorazioni nell’iride

Parte Seconda: la pratica

  • Lezione 7: Le tecniche di depurazione per ogni biotipo costituzionale
  • Lezione 8: Le patologie più comuni e le distonie
  • Lezione 9: Come si fa un’analisi iridale olistica nella pratica
  • Lezione 10: Lo sviluppo progressivo dei segni nell’iride
  • Lezione 11: Prodotti, pratiche salutistiche e tecniche. Rimedi naturopatici consigliati per ogni costituzione
  • Lezione 12: Glossario

Docente: Iulca Birra

Quando fai quello che vuoi stai bene; l’energia scorre equilibrata ed anche il tuo corpo sta bene “
“Il benessere è la capacità di avere e di sviluppare dei traguardi”
“Seguite i vostri sogni “

Nel nostro percorso ci muoveremo attraverso un processo che insegna alla mente, al corpo e allo spirito a lavorare insieme attraverso specifici movimenti di integrazione. Esperienze passate non più benefiche saranno eliminate attraverso il movimento e la riduzione dello stress, permettendoci di avanzare nel nostro processo di crescita.

Vedremo che la Kinesiologia specializzata tratta il corpo come un sistema omeostatico al fine di renderne ottimale il funzionamento nel suo complesso; vedremo come risulta essere un aiuto efficace nella riduzione del dolore, nel miglioramento della postura, nella disintossicazione degli organi, nell’aumento della coordinazione e dell’efficienza in generale benché sia per sua natura uno strumento di prevenzione estremamente efficace.

Il Touch for Health è uno strumento di riequilibrio che utilizza il test muscolare kinesiologico sui 14 musicali, detti anche i 14 meravigliosi, per verificare i livelli di energia dell’individuo.

Impareremo ad eseguire correttamente il test per essere in grado di ascoltare le informazioni che ci forniranno i 14 muscoli. Essi daranno indicazioni molto precise sul funzionamento degli organi interni e sugli squilibri energetici in quanto ad ognuno di essi corrisponde un organo o un apparato specifico: cervello e sistema nervoso /muscolo sovraspinato; cuore /muscolo sottoscapolare; pancreas /muscolo grande dorsale; apparato riproduttivo/ muscolo gluteo medio …

Impareremo a conoscere ed utilizzare gli strumenti necessari per ottenere un buon bilanciamento energetico migliorando il sistema circolatorio, linfatico ed energetico tramite la stimolazione dei riflessi neuro vascolari, neuro linfatici e dei meridiani.

Il tipo di correzione che riequilibra il muscolo indica anche il fattore che contribuisce allo squilibrio energetico.

Riportando così in equilibrio il sistema corpo-mente si porta l’individuo allo stato ottimale in cui può auto-recuperare.

 

Argomenti Trattati

Capitolo1 – Dalla chinesiologia alla kinesiologia  specializzata

Capitolo 2 – Che cos’è il Touch For Health

Capitolo 3 – Teorie Fondamentali del Touch   For Health  

3.1 Dal triangolo alla piramide della salute
3.2 La Teoria dei muscoli opposti
3.3 Connessione muscolo/organo/meridiano
3.4 I Meridiani

Capitolo 4 – Tecniche di Base nel riequilibrio con il Touch For Health

4.1 Il Sistema dei riflessi Neurolinfatici
4.2 Il Sistema dei riflessi Neurovascolari
4.3 Stimolazione dell’origine e dell’inserzione
4.4 Riequilibrio con gli alimenti
4.5 Stress Emotivo

Capitolo 5  – Preliminari Fondamentali

5.1 Verifica del muscolo indicatore
5.2 Tecniche iniziali di Base

Capitolo 6 – Coordinazione dei movimenti

6.1 Inibizione visiva
6.2 Energia auricolare

Capitolo 7 – Il Test muscolare

Capitolo 8 – Test dei 14 Meravigliosi

8.1 Muscolo Sovraspinato
8.2 Muscolo Grande Rotondo
8.3 Muscolo Grande Pettorale Clavicolare
8.4 Muscolo Gran Dorsale
8.5 Muscolo Sottoscapolare
8.6 Muscolo Quadricipite Femorale
8.7 Muscolo Peroniero Terzo
8.8 Muscolo Psoas
8.9 Muscolo Gluteo Medio
8.10 Muscolo Piccolo Rotondo
8.11 Muscolo Deltoide Anteriore
8.12 Muscolo Gran Pettorale Sternale
8.13 Muscolo Dentato Anteriore
8.14 Muscolo Fascia Lata

Capitolo 9 – Tecniche Ulteriori

9.1 Alleviamento dello stress emotivo ASE
9.2 Test del sostituto

 

Docente: Rocco Carbone

Il tema delle origini delle malattie è il fulcro di qualsiasi scienza medica e in particolare di quella cinese, dotata di uno sguardo attento all’essere umano in rapporto con l’universo esterno e con quello interiore che vi si riflette: la sintonia con l’esterno e quella delle varie parti all’interno permette lo stato di benessere e la salute, la rottura di questi equilibri introduce la sofferenza e la malattia.Capire quali sono le sorgenti di destabilizzazione, le fonti di disarmonia è la chiave della guarigione; parlarne è il primo atto terapeutico, poiché permette di prendere coscienza del problema e di avviare la rimozione delle cause. La maggior parte delle malattie deriva infatti da abitudini di vita sbagliate o dalla scarsa considerazione dell’ambiente climatico e dell’interazione con ciò che ci circonda.

Individuare la causa originaria della propria sofferenza consente di avviare un processo di ripristino del primitivo equilibrio e consente di introdurre un processo di cambiamento verso una maggiore consapevolezza e stato di salute.

Questa è la cura principale per ogni forma di malattia. Senza questa operazione, di conoscenza radicale, qualsiasi azione terapeutica esterna agisce solo parzialmente ed a livello sintomatico tamponando temporaneamente il sintomo del malessere. L’autore in questa opera presenta il circuito emozionale, una guida grafica attraverso la quale si percorre un viaggio alla ricerca dell’origine del conflitto che ha generato la malattia.

E’ un ebook didattico e attribuisce crediti formativi ECP agli iscritti nei registri professionali ASPIN.

Argomenti trattati

  • Le malattie e il significato psicosomatico
  • Concetti di psicologia
  • L’Ansia e lo stress
  • Psico-neuro-endocrino-immunologia: PNEI
  • Scuole e pensiero in psicosomatica
  • Indentificazione del linguaggio degli organi
  • Tabella di lettura e osservazioni del corpo
  • Il significato della lateralità
  • I disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico
  • I disturbi dell’apparato cardio-vascolare
  • I disturbi dell’apparato cutaneo
  • I disturbi dell’apparato gastro-intestinale
  • I disturbi dell’apparato genito-urinario
  • I disturbi del sistema riproduttivo
  • I disturbi dell’apparato respiratorio
  • I disturbi del cervello
  • I disturbi delle ghiandole endocrine
  • I disturbi del sistema immunitario
  • Linguaggio psicosomatico delle sindromi comuni
  • GLOSSARIO

 

Agli ebook di particolare rilevanza per la formazione o per l’aggiornamento degli Operatori Olistici, Naturopati, Counselor e Counselor Olistici, sono attribuiti Crediti Formativi ECP, validi per gli iscritti nei registri professionali ASPIN.
Per ottenere il riconoscimento dei crediti è sufficiente acquistare l’ebook di interesse e, dopo la lettura, scaricare e compilare il test di valutazione e inviarlo alla segreteria didattica all’indirizzo erbasacra@erbasacra.com.

Crediti formativi ECP: 15

Docente: Serena Rossi

La Medicina Tradizionale Cinese affonda le sue radici nella cultura orientale e nella sua visione filosofica ed energetica. Pur avendo origini antichissime offre spunti di riflessione fondamentali per tutti coloro che cercano una forma integrata di comprensione dell’individuo che abbracci la sua sfera organica, energetica ed emozionale.

A tutti gli effetti la Medicina Tradizionale Cinese rappresenta un sistema per interpretare la realtà, il Microcosmo Uomo in relazione al Macrocosmo e leggere ogni squilibrio dell’individuo come uno squilibrio energetico che lo allontana dalla sua più profonda realizzazione. Se lo squilibrio energetico perdura, se l’individuo trascura se stesso e la propria coltivazione interiore, crea il terreno su cui può attecchire la malattia.

Lo scopo del corso è quello di fornire gli strumenti culturali, filosofici e tecnici per interpretare le problematiche fisiche ed emozionali come il riflesso di uno squilibrio energetico che abbraccia l’individuo nella sua totalità, ricomponendo il dualismo corpo/spirito presente nella cultura occidentali.

Può rappresentare un valido strumento per naturopati, per praticanti di discipline come il Taiji e il Qi Gong e altre arti marziali cinesi,  e in generale per tutti gli operatori di discipline olistiche che abbiano il desiderio di completare la loro formazione attraverso lo studio di un sistema ampio e vario capace di unire la saggezza della filosofia orientale con le esigenze e le difficoltà dell’uomo moderno.

Argomenti Trattati

PARTE PRIMA: Fondamenti di Medicina Tradizionale Cinese

Lezione 1

  • Note storiche sulla Medicina Cinese.
  • Introduzione ai concetti di Yin/ Yang e al concetto di Qi come energia cosmica.
  • Il macrocosmo Universo in relazione al microcosmo Uomo.
  • La metafora dell’Uomo come sintesi di Cielo e Terra.
  • Introduzione ai Cinque Movimenti come processo di trasformazione di Yin e Yang.
  • I Cinque Movimenti e le loro corrispondenze (stagioni, climi, organi, visceri, emozioni fisiologiche/non fisiologiche).

Lezione 2

  • Introduzione alle Cinque Sostanza Fondamentali, ovvero i Tre Tesori (Jing, Qi, Shen), il Sangue ed i Liquidi Corporei, come stati di aggregazione energetica. Funzioni e squilibri energetici.
  • Il Qi nelle sue declinazioni fondamentali: Qi degli organi e dei visceri, Qi degli alimenti, Qi del respiro, Qi di nutrimento, Qi difensivo, Qi ereditario, Qi corretto.

Lezione 3

  • La valutazione energetica in Medicina Cinese.
  • Gli squilibri energetici in Medicina Cinese: le cause.
  • Le cause emozionali.
  • I fattori patogeni esterni ed interni.
  • Gli 8 quadri fondamentali di squilibrio energetico: Yin/Yang, Superficiale/Interno, Freddo/Caldo, Insufficienza/Eccesso.
  • Introduzione alla teoria dei Meridiani energetici.
  • La circolazione energetica dei meridiani: il ciclo circadiano.

 

PARTE SECONDA: Le logge energetiche

Lezione 4

  • Loggia energetica del Legno.
  • Studio analitico del Fegato e del suo meridiano.
  • Studio analitico della Colecisti e del suo meridiano.
  • Squilibri energetici di Fegato e Colecisti.

Lezione 5

  • La loggia energetica del Fuoco.
  • Studio analitico del Cuore e del suo meridiano.
  • Studio analitico dell’Intestino Tenue e del suo meridiano.
  • Squilibri energetici di Cuore e Intestino Tenue.
  • Studio analitico del Pericardio e del suo meridiano.
  • Studio analitico del Triplice Riscaldatore e del suo meridiano.
  • Squilibri energetici di Pericardio e Triplice Riscaldatore.

Lezione 6

  • La loggia energetica della Terra.
  • Studio analitico della Milza e del suo meridiano.
  • Studio analitico dello Stomaco e del suo meridiano.
  • Squilibri energetici di Milza e Stomaco.

Lezione 7

  • La loggia energetica del Metallo.
  • Studio analitico del Polmone e del suo meridiano.
  • Studio analitico dell’Intestino Crasso e del suo meridiano.
  • Squilibri energetici di Polmone e Intestino Crasso.

Lezione 8

  • La loggia energetica dell’Acqua.
  • Studio analitico del Rene e del suo meridiano.
  • Studio analitico della Vescica Urinaria e del suo Meridiano.
  • Squilibri energetici di Rene e Vescica Urinaria.
  • I visceri Straordinari.

 

PARTE TERZA: Approfondimenti per la valutazione energetica  dell’individuo

 Lezione 9

  • I Meridiani straordinari

Lezione 10

  • La visione più ampia dell’individuo: le costituzioni energetiche.

Lezione 11

  • Approfondimento della valutazione energetica in Medicina cinese.
  • I Quattro Strati.
  • I Sei Livelli energetici.

Lezione 12

  • Approfondimento della valutazione energetica in Medicina cinese.
  • Il polso
  • La lingua

Normativa e legislazione, etica e deontologia professionale

Docente: Sebastiano Arena

Descrizione
In questo manuale realizzato per gli allievi delle scuole professionali Erba Sacra, i soci in
formazione e i professionisti  iscritti nei Registri ASPIN, sono illustrate le norme che regolano le
professioni in Italia, la legge 4/2013, i profili specialisti dei professionisti del settore olistico
(operatori olistici, naturopati, counselor, counselor olistici), la struttura e il regolamento di ASPIN,
il codice deontologico a cui devono far riferimento i professionisti, il regolamento sulla protezione
dei dati personali..
La conoscenza delle norme giuridiche e dei comportamenti etici è di fondamentale importanza per
i professionisti ed è verificata con apposite domande in sede di discussione dell’elaborato finale.

Argomenti trattati

  • Disposizioni in materia di professioni non organizzate (LEGGE 4 DEL 14 GENNAIO 2013)
  • Sistema Professionale Italiano
  • I profili specialistici dei professionisti del settore olistico
    • Il Counselor
    • Counseling e Coaching
    • Differenza tra Counsling e Psicoterapia
    • Il Counselor Olistico
    • L’Operatore Olistico
    • Le Tecniche Corporee
  • Cos’è ASPIN
    • Ammissione nei registri
    • Livelli di accreditamento
    • Formazione Permanente
    • Passaggi di Livello
    • Soci in Formazione
    • Struttura organizzativa
  • Codice Deontologico degli specialisti ASPIN
  • Il nuovo Regolamento generale UE sulla protezione dei dati personali N. 679/2016

 

Docente: Attilio Maria Scarponi

Il corso on-line di Programmazione Neurolinguistica, realizzato congiuntamente dai dottori Adriano Bilardi e Attilio Scarponi, Master Trainers in PNL, vuole introdurre ai principali concetti di questa disciplina che è un modello completo del comportamento umano ed in particolare di quello specifico comportamento umano che, in presenza di altri umani, diviene interazione, volontaria o involontaria, fra gli individui, in altre parole “comunicazione”.

Il corso è rivolto a tre categorie di persone. La prima è costituita da tutti coloro i quali sono interessati all’argomento per curiosità culturale.

La seconda categoria comprende chi, invece, si sente motivato a conoscere ed intraprendere percorsi di “miglioramento personale”, intendendo con ciò l’acquisizione di un maggiore controllo sulle proprie percezioni, le proprie emozioni, i propri pensieri, i propri stati d’animo, le proprie azioni, il proprio benessere fisico. In una parola: la propria vita!

Infine, il corso si rivolge a chi, counselor o psicologo, impegnato nella nobile arte di aiutare il prossimo ad affrontare e risolvere i piccoli e grandi “problemi” della vita, si vuole lasciare incuriosire da nuove modalità e nuove tecniche utili, efficaci e facilmente integrabili con gli strumenti del suo lavoro che già padroneggia.

Questa edizione del corso è integrata da numerosi esercizi che consentono di apprendere anche il “saper fare”, oltre che il “sapere” della PNL, almeno ad un primo livello di apprendimento.

A conclusione del corso, gli studenti interessati all’approfondimento dei contenuti e all’apprendimento delle tecniche della PNL, potranno frequentare i seminari esperenziali organizzati da Erba Sacra nelle sue sedi.

Il corso in lezioni che approfondiscono singole aree della PNL o argomenti ad essa strettamente collegati e forniscono le informazioni necessarie per acquisirne i concetti fondamentali.

La valutazione del grado di apprendimento dei contenuti avviene tramite un test finale inviato via email.

Argomenti Trattati

  • Acquisizione di un atteggiamento mentale positivo
  • Neurologia e Comportamento
  • Comunicazione Verbale
  • Comunicazione non Verbale
  • Comunicazione efficace
  • La Relazione Umana
  • Concetti Introduttivi di Ipnosi
  • La Ristrutturazione
  • Il modellamento
  • Le posizioni percettive
  • La meditazione
  • Approccio di PNL al Counseling

Docente: Susanna Garavaglia

Il corso, tenuto dalla dott. Susanna Garavaglia, Naturopata e Counselor, ha lo scopo di far comprendere i concetti fondamentali del pensiero Olistico, in particolar modo puntando l’attenzione sul senso che assume il disagio (sul piano fisico, emozionale, mentale, spirituale) nella propria esistenza e sulla opportunità di trovare in ogni sintomo, in modo sincronico, la voce del proprio Sé e i consigli per procedere nel cammino della propria esistenza.

La malattia, pertanto, non è vista come nemico da sconfiggere ma come voce da ascoltare per riorientare la vita in modo più sano e più adatto ai propri bisogni.

Il corso, strutturato in quindici lezioni, più una sintesi finale, si propone di accompagnare l’allievo, in modo graduale, con parti teoriche ed esercizi , a cogliere il senso del proprio disagio e a colloquiare con il sintomo per decodificarne i messaggi fondamentali.

Gli esercizi proposti nelle lezioni invitano alla riflessione e alla sensibilizzazione individuale; periodicamente sono previsti test di verifica di comprensione e assimilazione dei contenuti e, nell’ultima lezione di sintesi, un esercizio per permettere all’allievo di verificare il livello di comprensione dei contenuti utilizzando le sue capacità di analisi, sintesi e collegamento.

 

Argomenti Trattati

  • La Multidimensionalità dell’essere umano e il linguaggio della Psicosomatica (Il disagio, Sé e Personalità, Corpi sottili e chakra, Senso e Significato del disagio);
  • Malattia, Guarigione e Salute (La malattia come richiesta di aiuto, La malattia come perdita della unità di coscienza, Il percorso della malattia, La Salute, La Guarigione;
  • Dal pensiero lineare al pensiero creativo (I due emisferi: il pensiero razionale e quello analogico,Il Simbolo, L’Archetipo, Sincronicità);
  • Analisi dei significati simbolici dei singoli apparati dell’uomo, del senso psicosomatico delle patologie;
  • Avvio ad un contatto e a un colloquio interiore con i propri disagi al fine di riportarli in equilibrio nella consapevolezza della propria multidimensionalità;
  • Sintesi Generale, Tabelle, Questionari finali.

Docente: Anna Fata

Il corso, svolto dalla D.ssa Anna Fata, si propone di definire l’ampio campo della psicologia olistica stimolando un processo di apertura di una disciplina che per troppo tempo si è arroccata sulle sue (ristrette) posizioni e nei suoi confini, impedendo così validi confronti e ostacolando un naturale processo di scambio e di crescita con altri campi dell’esperienza e del sapere.

L’olismo, dal greco ‘olos’, tutto, unico, è una prospettiva secondo la quale è possibile cogliere la realtà nel suo insieme e nelle sue interazioni tra le componenti. Il singolo smette così di essere un individuo separato e analizzabile a prescindere dal contesto, micro e macro, con cui può essere in contatto diretto, ma anche indiretto. Consente di diventare consapevoli che le leggi della fisica, della chimica, della biologia, della quantistica regolano l’universo, così come ciascun essere vivente e ogni particella che lo compone.

L’olismo si presenta come utile e naturale complemento del mondo della psicologia, che idealmente rappresenta il discorso sullo spirito, sull’anima, ma che fin troppo, nel tempo, si è concentrata sugli aspetti cognitivi, comportamentali, emotivi, perdendo di vista gli aspetti più intuitivi e spirituali.

 

Argomenti Trattati

  • Lezione 1: L’olismo
  • Lezione 2: Nuovi modelli di indagine e conoscenza
    Verso una evoluzione del sapere e del mondo, un nuovo modello per la salute-malattia, il ben-mal-essere, la salute
  • Lezione 3: Una, cento, mille psicologie
    Alla ricerca di una definizione condivisa, il concetto di anima nelle religioni orientali, le ‘forze’ della psicologia, la psicologia olistica
  • Lezione 4: Un modello per la psicologia olistica
    Alla ricerca di una interazione costruttiva, le basi del modello
  • Lezione 5: Coltivare il ben-essere: Radicarsi, esistere, possedere
    Il primo chakra (Elemento Terra, Lavoro e autorealizzazione, La paura, Ecologia e sopravvivenza oggi), Il primo chakra: Evoluzione e sviluppo, Tecniche di guarigione del chakra (L’arte del massaggio, Sport e attività fisica, Metodo Feldenkrais, Riflessologia e automassaggio, La respirazione consapevole, La bioenergetica)
  • Lezione 6: Coltivare il ben-essere: Vivere con piacere ed emozione
    Il secondo chakra (Elemento Acqua, Sensi e sensorialità: Vivere nel presente, Il risveglio dei sensi: l’aromatologia, Le emozioni, Gli archetipi dell’inconscio collettivo, Sessualità e Tantra: quale legame?, Le dipendenze), Il secondo chakra: Evoluzione e sviluppo (Eustress e di stress), Tecniche di guarigione del secondo chakra (La bioenergetica dolce, L’intelligenza emotiva)
  • Lezione 7: Coltivare il ben-essere: Volontà, potere, costruzione dell’identità personale
    Il terzo chakra (Elemento Fuoco, L’identità molteplice, La costruzione dell’identità nella prospettiva junghiana, L’autostima), Il terzo chakra: Evoluzione e sviluppo (Rabbia e affini, La gratitudine, La vergogna), Tecniche di guarigione del terzo chakra (La meditazione come pratica di vita, Lo yoga)
  • Lezione 8: Coltivare il ben-essere: Il potere del cuore, equilibrare, accettare, amare, relazionarsi
    Il quarto chakra (Elemento Aria, Fame d’amore, Amarsi, amare, L’empatia, Karma e destino, Anima e Animus, Eros e Thanatos), Il quarto chakra: Evoluzione e sviluppo, Tecniche di guarigione del quarto chakra (I riti, Coltivare l’amore: L’arte del relazionar-si, Trovare la ‘giusta’ distanza)
  • Lezione 9: Coltivare il ben-essere: Comunicare bene e vivere con creatività
    Il quinto chakra (Il silenzio come base per l’ascolto, La comunicazione, Il dialogo delle voci dei coniugi Stone, La creatività), Il quinto chakra: Evoluzione e sviluppo (Training Autogeno, Visualizzazione creativa, Ipnosi, L’arte di parlare), Tecniche di guarigione del quinto chakra (Ascoltare se stessi, Ascoltare gli altri, Scrivere di sé, La musicoterapica)
  • Lezione 10: Coltivare il ben-essere: Intuire e pre-vedere
    Il sesto chakra (I simboli, Gli archetipi, Il Reiki, I mandala), Il sesto chakra: Evoluzione e sviluppo (La sindrome da perfezionismo, Colori e ben-essere, L’intuito, I sogni), Tecniche di guarigione del sesto chakra (Pittura e arteterapia, Floriterapia per la vita, La chiaroveggenza)
  • Lezione 11: Coltivare il ben-essere: Una vita illuminata
    Il settimo chakra (Il senso della vita, La spiritualità), Il settimo chakra: Evoluzione e sviluppo (La conoscenza), Tecniche di guarigione del settimo chakra
  • Lezione 12: Conclusioni, Biografie dei personaggi dell’olismo, Bibliografia, Sitografia

La Riflessologia Plantare Integrata è stata elaborata nei suoi anni di lavoro e ricerca da Luigi Dragonetti, insegnante nei corsi di naturopatia dell’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica. Fa proprio il sistema di riferimenti della Medicina Tradizionale Cinese e aggiunge alcune tecniche provenienti da diverse tradizioni antiche che creano importanti sinergie.

Da questa, dal confronto con altre scuole e da apporti di altre tecniche naturali deriva la Riflessologia Plantare insegnata nei corsi professionali di Erba Sacra da Costanza Fino, autrice di questo ebook che è tra i più completi sulla materia.

E’ un ebook didattico e attribuisce crediti formativi ECP agli iscritti nei registri professionali ASPIN

Argomenti trattati

  • Storia della Riflessologia Plantare
  • Come funziona la Riflessologia
  • L’anatomia del piede
  • Corrispondenze tra punti riflessi e zone del corpo
  • Il trattamento
  • Le tecniche
  • La Medicina Tradizionale Cinese
  • I 5 elementi
  • Riflessologia Emozionale e Spirituale – punti di sblocco psichico
  • Punti di pronto soccorso
  • Tecniche di supporto
  • Riflessologia Emozionale e Spirituale – Lettura del piede
  • Il corpo sottile e i Chakra
  • La tecnica Metamorfica
  • La Cromoterapia e la Riflessologia Plantare
  • Organizzare un trattamento
  • Tecniche di scioglimento
  • Deontologia professionale
  • Mappe dei punti riflessi

 

Agli ebook di particolare rilevanza per la formazione o per l’aggiornamento degli Operatori Olistici, Naturopati, Counselor e Counselor Olistici, sono attribuiti Crediti Formativi ECP, validi per gli iscritti nei registri professionali ASPIN.
Per ottenere il riconoscimento dei crediti è sufficiente acquistare l’ebook di interesse e, dopo la lettura, scaricare e compilare il test di valutazione e inviarlo alla segreteria didattica all’indirizzo erbasacra@erbasacra.com.

Crediti formativi ECP: 15

Docente: Roberta Vargiu

L’alimentazione non è una semplice esigenza biologica, ma un vero e proprio fatto di cultura, molto complesso, che va di pari passo con le condizioni della società: nei paesi evoluti come il nostro la dieta, che in passato era basata su cibi sani, semplici e ben combinati, è ora prevalentemente costituita da cibi raffinati con grande abbondanza di ogni risorsa, mentre nei paesi poveri la carenza di cibo è ancora un problema attuale ed irrisolto.

C’è perciò oggi molta attenzione a tutto ciò che è legato all’alimentazione, alla dieta, alla nutrizione e al benessere fisico: è necessario però saper valutare attentamente le informazioni che ci vengono trasmesse in grande quantità e con vari mezzi e non fare affidamento su diete o alimenti “miracolosi”, che i media o presunti “esperti” ci propongono ogni giorno e che rischiano di creare pregiudizi o abitudini alimentari gravemente errati.

E’ fondamentale imparare a nutrirsi in modo giusto adottando un’alimentazione bilanciata, senza demonizzare o sopravvalutare nessun alimento, cercando di mantenere sempre il proprio peso entro limiti corretti.

Il nostro corso vuole contribuire anche al raggiungimento di questo obiettivo.

 

Argomenti Trattati

  • I Nutrienti
  • Digestione e assorbimento
  • Cottura degli alimenti
  • Conservazione degli alimenti
  • Errori alimentari
  • Nuovi metodi nell’agricoltura e nell’allevamento
  • Additivi contaminanti e conseguenze per la salute
  • Gli integratori alimentari
  • Sostanze e doping
  • La dietetica
  • Diete vegetariane
  • Linee guida per una sana alimentazione
  • Cucina tradizionale d’Italia

Insegnamenti specialistici: Indirizzo specialistico Floriterapia

Docente: Raffaele Riva

Il Corso on-line di Autoconoscenza attraverso i Fiori di Bach offre la capacità di interpretare il mondo che ci circonda al fine di stimolare la propria crescita interiore con una metodologia e un processo originali e molto efficaci.

E’ un racconto giallo, con la struttura letteraria e narrativa di un vero e proprio giallo che permette al lettore di immergersi in una storia all’interno di un universo immaginario e parallelo che si scopre non così distante, per il comportamento dei protagonisti e per le situazioni che si trovano ad affrontare, da quello di tutti noi.

E’ il primo giallo in cui il vero “indiziato” è proprio il lettore e ciascuno di noi, con le sue sovrastrutture interne e le proprie impostazioni verso l’esistenza, verso se stesso e gli altri; aspetti questi che sono in fondo l’unico vero enigma da sciogliere o con cui misurarsi per “viversi” pienamente.

Il percorso è fatto attraverso il linguaggio dei Fiori di Bach che, nelle appendici e negli approfondimenti di ciascuna dispensa, sono descritti e classificati in modo ampio; l’allievo può pertanto seguire agevolmente il racconto che permette, tra l’altro, di trovare intuitivamente le nozioni per comprendere le caratteristiche di ciascun Fiore. Chi è poi interessato per ragioni professionali o personali ad approfondirne le proprietà e le caratteristiche può successivamente frequentare il corso online specifico sui Fiori di Bach.

Il corso è corredato di esercizi e test, anch’essi originali e divertenti, tra cui il primo cruciverba sui Fiori di Bach mai realizzato, che consentono una partecipazione attiva dell’allievo.

Per le sue caratteristiche e gli obiettivi che si propone il corso di Autoconoscenza attraverso i Fiori di Bach è rivolto a tutti coloro che hanno il desiderio di intraprendere un’indagine di sé e anche a coloro che, oltre a voler fare un percorso di ricerca interiore, già conoscono o vogliono approfondire la floriterapia.

Programma del corso

Il corso è composto da 8 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova). Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

  • Lez. 1 Prolusione al corso, premessa alla lettura
    I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
  • Lez. 2 I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
    Appendice di Autoconoscenza 2
  • Lez. 3 I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
    Appendice di Autoconoscenza 3
  • Lez. 4 I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
    Appendice di Autoconoscenza 4
  • Lez. 5 I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
    Appendice di Autoconoscenza 5
  • Lez. 6 I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
    Appendice di Autoconoscenza 6
  • Lez. 7 I Petali del Mistero – giallo “floreale” a sfondo autoriflessivo
    Appendice di Autoconoscenza 7 – Bibliografia
  • Lez. 8 Appendice di Autoconoscenza 8
    approfondimenti sulla floriterapia di Bach, test, esercizi e saluti

Docente: Silvia Malagoli

Questo corso si prefigge l’obiettivo di offrire una visione ampliata del pianeta terra visto come un essere vivente, l’interazione Individuo – Ambiente, offrire soluzioni ambientali completamente eco sostenibili utilizzando in modo appropriato, ampliato e approfondito i Rimedi Floreali (Fiori di Bach) come naturali ed efficaci rimedi naturali per piante ornamentali e ortofrutticole, dare la possibilità di creare miscele personalizzate per balconi, giardini, orto, frutteto senza rischi né pericoli per chi effettua i trattamenti e per l’ambiente circostante.

La connessione uomo-ambiente è sempre esistita. Quando si è perso questo legame, l’essere umano ha iniziato a soffrire e l’ambiente insieme a lui.

Nasce tutto da un’esperienza personale decennale, quale ex giardiniera e attuale floriterapeuta e ricercatrice. A suo tempo, come giardiniera, utilizzavo presso i miei clienti i normali antiparassitari per curare le piante, fino a quando non ho realizzato che non si faceva altro che versare veleno su veleno.

Di fronte a questa presa di coscienza, urgeva una soluzione alternativa. Conobbi la sinergia perfetta tra le mie conoscenze: Fiori di Bach, piante e insetti. Provai, e con esiti incredibilmente favorevoli decisi di ampliare questo settore così particolare. Mi domandai inoltre, chi meglio dei Fiori poteva curare i fiori? Non è forse vero che il simile cura il simile? Ebbene lì ho trovato risposte e soluzioni.

Il mio desiderio ora è quello di diffondere e condividere questo messaggio e permettere alle persone di creare le proprie miscele personali con i Fiori di Bach per avere un prodotto finale totalmente atossico, privo di principio attivo, naturale e decisamente eco sostenibile.

Programma del corso

Il corso è costituito da 10 lezioni tematiche, di cui la prima si può scaricare gratuitamente come prova.
Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

Prima parte teorica: comprensione dell’interazione Individuo-Ambiente, riconoscimento di alberi, arbusti tra i più comuni e insetti, alchimia della Natura e i tre principi filosofici alchemici, il metodo e la filosofia di Bach.

  • Interazione Individuo-Ambiente
  • L’alchimia della Natura
  • La Solarizzazione e i tre principi alchemici
  • Patologie verdi: parassitosi e micosi
  • I Fiori del Dottor Bach

Seconda parte pratica: riconoscimento e utilizzo dei Rimedi floreali, creazione fai da te delle miscele, modi d’uso, osservazione archetipica del mondo vegetale.

  • Rimedi Floreali per le piante (Parte prima)
  • Rimedi Floreali per le piante (Parte seconda)
  • Istruzioni per l’uso
  • Segnature verdi e archetipi: cosa ci comunica il pianeta
  • Il cielo è la regola direttiva

Docente: Rocco Carbone

In questo corso vengono esaminate le istanze correlate ai livelli di energie sottili e le conoscenze introspettive che guidano e orientano l’evoluzione della persona seguendo un percorso karmico evolutivo e spirituale. Il corso si conclude con lo studio dei benefici dei Fiori di Bach applicati su determinate zone del corpo con la tecnica floreale propriocettiva.

Profilo del corso

I rimedi floreali rappresentano uno strumento formidabile e di grande aiuto in qualsiasi processo di ricerca archetipico. In questo corso si cerca di conoscere la coscienza archetipa soggettiva attraverso le manifestazioni simboliche di ogni esperienza.

Si studia la capacità dei fiori di evolvere su un percorso di esperienza-emozione-spiritualità per riconoscere e intraprendere i percorsi da seguire durante i periodi di crescita e di cambiamento. Questo ci consente di  espandere la coscienza archetipica umana oltre i limiti delle esperienze del passato. I rimedi floreali ci aiutano su vari livelli e in molti modi ad ascoltare i livelli più profondi della coscienza del proprio sé.

PER CONOSCERE, GUARDA DENTRO TE STESSO… Tutta la vera conoscenza viene soltanto dalla nostra interiorità, in una comunicazione silenziosa con la nostra anima. Le dottrine e le civiltà ci hanno derubato del Silenzio, ci hanno sottratto la Conoscenza che tutti abbiamo dentro di noi. Siamo stati portati a credere che dobbiamo ricevere l’insegnamento da altri e quindi i nostri IO spirituali sono stati sommersi…

Il corso si conclude con la tecnica floreale propriocettiva e il massaggio con i fiori Bach consapevoli che una emozione prende forma e “corpo” su determinate zone della pelle, e attraverso il trattamento di queste zone, con il giusto fiore corrispondente  sarà possibile  riequilibrare il disagio rispondente.

È il corso di III Livello per chi chi frequenta la formazione per il titolo di “Magister in Floriterapia”.

La formazione professionale è composta da tre livelli (un corso online per ciascun livello) che nell’insieme costituiscono un percorso completo ed esaustivo ai fini formativi per l’esercizio della floriterapia.

Il corso è suddiviso in 9 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova).
Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

Introduzione

Lezione 1: Principi di filosofia e psicologia esoterica
Lezione 2: Fiori Himalayani e Chakra
Lezione 3: Simbolismo e Chakra
Lezione 4: Tecnica Floreale Propriocettiva
Lezioni 5/8: Schede di tecnica floreale propriocettiva
Lezione 9: Repertorio psico-fisico e altri impieghi con i Fiori di Bach

Docente: Rocco Carbone

Questo corso si prefigge lo scopo di concentrare l’attenzione dell’operatore sulla dinamica emozionale che determina l’alterazione e la sofferenza, di capire il percorso evolutivo del disturbo attraverso l’interpretazione dei segni, del linguaggio del corpo seguendo il percorso delle nostre emozioni dalla mente al corpo (quello che definiamo “circuito emozionale”)

Profilo del corso

Le cure naturali e le discipline olistiche basano la loro attività e competenza sull’aspetto unitario dell’individuo, e quindi, prendendo in considerazione la costituzione, il terreno del soggetto e il contesto in cui vive.

Anche la floriterapia, essendo una disciplina olistica rivolta principalmente al riequilibrio dello stato emozionale dell’individuo, nasce sostanzialmente come un sistema di cura integrato ed integrante che si rivolge all’individuo sofferente e non alla sofferenza dell’individuo.

Pertanto, è importante capire quanto un’emozione prodotta e che ristagna in un individuo possa nel tempo e, a seconda dell’entità dell’emozione stessa, manifestarsi sotto forma di una sofferenza fisica.

Questo corso affronta lo studio della natura dell’emozione, la sua espressività in contenuto simbolico e la costituzione soggettiva di un individuo costituiscono gli elementi causali della sofferenza del corpo fisico.

Sono trattati i trentotto stati d’animo di ciascun rimedio floreale di E. Bach, secondo le tipologie caratteriali e comportamentali di ogni fiore, correlandoli ai modelli psicologici dei livelli di personalità rappresentati dall’Es, dall’Ego e dal Super-Ego 3 attraverso il percorso a ritroso dl circuito emozionale si individua il momento di insorgenza del conflitto all’origine del disturbo. È un corso di grande valore che permette al floriterapeuta la scelta del fiore giusto in base ad un criterio di valutazione basato sulle generazione del conflitto emozionale.

È il corso di II Livello per chi chi frequenta la formazione per il titolo di “Magister in Floriterapia”.

La formazione professionale è composta da tre livelli (un corso online per ciascun livello) che nell’insieme costituiscono un percorso completo ed esaustivo ai fini formativi per l’esercizio della floriterapia.

Programma del corso

Il corso è suddiviso in 11 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova).
Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

Introduzione
Lezione 1: Concetti di Psicologia
Lezione 2: Alcune linee di sviluppo della psicoanalisi dopo Freud
Lezione 3: La medicina psicosomatica
Lezione 4: Fisiologia e significato delle emozioni
Lezioni 5/11: Monografie e tipologie dei 38 Fiori di Bach

Insegnamenti specialistici: Indirizzo specialistico Iridologia

Docente: Tatiana Muccioli

L’iridologia, praticata sin dall’antichità presso popoli della civiltà mesopotamica (Caldei), Egizia e tra gli Esseni, si sviluppa con il tempo, in Cina (Medicina Tradizionale Cinese) e in India (Medicina Ayurvedica), ma la sua evoluzione nel mondo moderno, risale al diciannovesimo secolo, in Europa.

Nel mondo occidentale, tale pratica acquista sempre più interesse da parte dei medici: da von Peczely a Lilijequist, per poi passare agli studi della Scuola tedesca (Schlegel, Deck, Angerer), fino ad approdare in America (Jensen, Lindhlar), in Francia, poi in Italia con la scuola di Rizzi, Costacurta e Padre Emilio Ratti.

La ricerca in questo ambito, è ancora in continua evoluzione. Ciò che accomuna l’operare di questi terapeuti, è l’utilizzo di mappe organiche, in cui sono rappresentati tutti gli organi presenti nel corpo. La visione di questa branca iridologica è forse la meno naturopatica, ma risulta di notevole importanza nel ripristino della salute.

Prima si procede alla depurazione della persona, tramite un’analisi preliminare fatta con strumenti olistici, per poi passare ad analizzare più nel dettaglio, il significato dei segni e la loro storia personale.

L’esame olistico dell’occhio, è volto principalmente a comprendere lo stato di intossicazione presente, con l’esame organico, si puntualizzano tramite le mappe, le aree specifiche in cui è presente la deviazione dallo stato di normalità (omeostasi).

Programma del corso

Il corso è suddiviso in 13 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova). Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

Parte Prima: la teoria

  • Lezione 1: Principi e storia dell’iridologia naturopatia tradizionale
  • Lezione 2: Cenni di embriologia, anatomia dell’occhio, mappe organiche e strumenti professionali utilizzati per l’analisi
  • Lezione 3: Topografia circolare e organica
  • Lezione 4: Principi di semiotica organica ed evoluzione diatesica
  • Lezione 5: I biotipi costituzionali e relative sottotipologie
  • Lezione 6: Patografia e patocromia iridea

Parte Seconda: la pratica

  • Lezione 7: Segnatura rerorum, organotropismo e procedure di drenaggio naturopatico
  • Lezione 8: Le patologie organiche (parte 1)
  • Lezione 9: Le patologie organiche (parte 2)
  • Lezione 10: Come si fa un’analisi iridologica organica nella pratica
  • Lezione 11: Rimedi e tecniche di riequilibrio integrate
  • Lezione 12: Alcuni cenni di analisi sclerologica
  • Lezione 13: Glossario

Docente: Tatiana Muccioli

La ricerca odierna in campo iridologico, va sempre più verso la sperimentazione di nuove soluzioni, orientate al ripristino della salute nel suo complesso, considerando che l’origine della malattia, spesso è dovuta ad errori della mente, cattive abitudini e stile di vita errato.

Questo corso di Iridologia Psicosomatica, fornisce allo studente un supporto teorico e pratico da affiancare, per chi vuole operare professionalmente, alle altre metodologie iridologiche (Olistica ed Organica), di cui sono disponibili i corsi online e di cui si svolgono anche corsi frontali per la formazione specialistica in Iridologia dei Naturopati.

Programma del corso

Il corso è suddiviso in 12 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova). Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

Parte Prima

  • Lezione 1: Psiche e Soma. La Relazione umana con l’ambiente esterno e storia dell’iridologia antica
  • Lezione 2: Psicosomatica associate all’esame dell’iride, un mondo analogico
  • Lezione 3: Il dialogo empatico come strumento di comunicazione con la persona
  • Lezione 4: La mappa iridale e il suo impiego nell’analisi assieme agli strumenti
  • Lezione 5: Principi di semeiotica tradizionale: il significato dei segni e delle colorazioni
  • Lezione 6: I Biotipi costituzionali e la loro valenza secondo le medicine antiche

Parte Seconda

  • Lezione 7: Le distonie e le patologie più comuni
  • Lezione 8: Il cronorischio
  • Lezione 9: Analisi dinamica e aspetti sperimentali della ricerca: come fare
  • Lezione 10: Rimedi e tecniche integrate di riequilibrio energetico
  • Lezione 11: Nuove frontiere dell’iridologia moderna
  • Lezione 12: Glossario. Termini e sinonimi

Autore: Tatiana Muccioli

Il manuale di iridologia pratica è stato elaborato sulla base di appunti, riflessioni, letture, studi e ricerche, che la docente Tatiana Muccioli ha composto e revisionato, in seguito al confronto e alla collaborazione attiva con importanti figure dell’iridologia contemporanea, quali Costacurta, Berdonces, Cavina, Lo Rito, Hauser, Padre Emilio Ratti, Siegfried Rizzi e altri importanti ricercatori, quali Jensen e Lazaeta.
Per queste sue caratteristiche è’ un manuale dedicato esclusivamente agli allievi del Master in Iridologia di Erba Sacra a supporto e integrazione ai corsi specialistici di Iridologia Olistica, Iridologia Organica e Iridologia Psicosomatica.
E’ una guida completa  per chi vuole occuparsi di Iridologia; si compone di una prima parte in cui visionare e conoscere la storia di questa disciplina antica, l’ambito di applicazione, gli strumenti utilizzati per fare l’analisi, l’anatomia dell’occhio e l’interpretazione dei segni, l’aspetto costituzionale dei biotipi, lo studio eseguito da iridologi e medici, a livello di ricerca organica. Tutto questo, esposto in maniera assai dettagliata. Nella seconda parte, vengono illustrati diversi esempi di analisi, con fotografie delle situazioni distoniche e dei disturbi più particolari, e anche una serie di suggerimenti pratici.

Argomenti trattati

PRIMA PARTE

Capitolo 1 – Storia dell’Iridologia

– Origini dell’Iridologia
– L’iridologia Moderna
– Iridologia Contemporanea 

Capitolo 2 – Gli strumenti utilizzati nell’esame dell’iride

– La lente
– Il microscopio (micro-iridoscopio)
– Il contattoscopio
– Le videocamere
– L’iridoscopio
– La fotografia iridea
– La telecamera digitale
– Ultime proposte della tecnologia 
 

Capitolo 3 – L’utilizzo delle mappe in Iridologia

– Iridologia Olistica. La mappa di Jensen per l’analisi radiale
– Le mappe e gli schemi più utilizzati in Iridologia organica
– Schemi in Iridologia Psicosomatica

Capitolo 4 – Anatomia dell’occhio

– Stratificazioni dell’iride
– Miosi e Midriasi
– Vascolarizzazione dell’iride
– Le zone dell’iride
– I due sistemi: simpatico e parasimpatico
– Cause delle principali deformazioni pupillari
– Schiacciamenti e protusioni della pupilla
– Le aree concentriche fondamentali da considerare
– La zona pupillare (dimensioni, struttura, colorazione, circolarità)
– La corona dell’iride (CNA)
-La zona ciliare
– Le fibre

Capitolo 5 – Biotipi costituzionali e sotto-tipologie

– I tre biotipi di base
– Dalle biotipologie pure alle diatesi
– L’indagine costituzionale dei sottotipi
– La disposizione delle fibre
– La diatesi, nello specifico
– Le 4 tipologie di fibre secondo le ricerche di J. Deck
– Principi di semeiotica e l’evoluzione diatesica
– Evoluzione delle diatesi e caratteri specifici

Capitolo 6 – Segni e colorazioni (patografia e patocromia)

– Variazioni cromatiche e segni pigmentari
– Macchie e pigmenti: cromatismi nell’iride
– Principali colorazioni dei pigmenti e significati
– Trattamento dei segni pigmentari
– L’aura, un segno molto particolare
– Patocromia e Patografia iridea
– Patocromia: segni reflettori fenotipici
– Patografia: segni strutturali
– Individuazione dei segni di gravità
– Considerazioni e comparazioni
– Il Cronorischio (cenni) di Lo Rito
– Angolo di Fuchs
– Segni particolari nelle distonie gravi

Capitolo 7 – Come fare l’esame dell’iride (consigli pratici)

– Come si fa: sequenze pratiche di analisi
– Cosa cercare nell’iride
– Le scelte operative
– Le 4 istanze psichiche
– La dinamica dei rapporti concentrici
– La pratica
– Tabelle
– Alcuni cenni di analisi della sclera

SECONDA PARTE

Capitolo 1  Le disarmonie e le distonie più frequenti

– Biotipi di base e depurazione
– Distonie reumatiche
– Febbre e suppurazione
– Artrite e Reumatismi
– Malattie della Pelle
– Problematiche allergiche
– Ansia o depressione autoimmune mascherata
– Disturbi renali e intestinali
– Disturbi e distonie gastro-intestinali
– Disturbi alle vie respiratorie
– Tipologie lipemiche
– Anello di colesterolo e anello sodico
– Problematiche di circolazione
– Anemia
– Sovrapposizione discrasica
– Il sistema ormonale
– Ipoglicemia e diabete di tipo 2
– Menopausa e sindrome pre-mestruale
– Endometriosi
– Disturbi e anomalie generiche
– Anomalie specifiche
– Distonie organiche

Capitolo 2 – Le disarmonie e le distonie più rare

– La suddivisione dei principali sistemi e apparati (foto)
– Glossario
– Libri e link consigliati

Insegnamenti specialistici: Indirizzo specialistico Nutrizione

Docente: Silvia Capadura

In questo corso sono illustrati i principi che sono alla base della teoria macrobiotica per applicarli ad uno stile di vita che deve tornare ad essere in sintonia con l’ordine della natura.

Nelle lezioni del corso l’esposizione dei principi filosofici orientali che si basano sul principio dello Yin e dello Yang, viene coniugata e resa comprensibile mediante riferimenti costanti alla realtà della vita occidentale, in modo da fornire un risvolto immediato di comprensione e di applicabilità alla vita quotidiana nostra e delle nostre famiglie.

Tra gli altri argomenti sono trattati i nessi esistenti tra le forme di alimentazione solitamente praticate ed i disturbi che caratterizzano la nostra società (allergie, disturbi dell’apparato digerente,…), si danno le indicazioni teoriche e pratiche per la loro individuazione e comprensione e suggerimenti per una possibile risoluzione.

Attraverso la descrizione di tecniche alimentari appropriate e quotidianamente applicabili, si completa l’apprendimento della materia con nozioni che consentono di mettere in pratica, in modo corretto e adeguato, le conoscenze acquisite sul piano teorico.

Programma del corso

Il corso è suddiviso in 10 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova).
Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

  • Lez 1: Introduzione
  • Lez 2: L’energia del cibo
  • Lez 3: Scienza e Nutrizione 1 – Carboidrati, Proteine, Grassi
  • Lez 4: Scienza e Nutrizione 2 – Vitamine, Sali minerali, Acqua
  • Lez 5: Le Cinque Trasformazioni – Elemento Legno
  • Lez 6: Elemento Terra
  • Lez 7: Elemento Acqua
  • Lez 8: Elemento Metallo
  • Lez 9: Elemento Fuoco
  • Lez 10: Rimedi e Ricette

Docente: Tatiana Muccioli

I nutraceutici sono degli elementi nutritivi contenuti in prevalenza nei cibi freschi, e possiedono proprietà benefiche per la salute dell’organismo. Come dice la parola stessa, essi nutrono, e mantengono vitale l’individuo che li assume come nutrimento. Si trovano in natura, ma la trasformazione industriale oggi, ne limita l’effetto positivo. Infatti, siamo per varie ragioni, costretti a mangiare spesso cose già pronte o confezionate, per cui i principi nutritivi, come vitamine e minerali essenziali sono per forza di cose ridotti al minimo. Questo ha come principale effetto, l’indebolimento del sistema immunitario e della vitalità dell’organismo, con conseguenti carenze alimentari e disturbi acuti o cronici. Ecco che con il tempo, si rende effettivamente necessaria un’integrazione fatta con sostanze e principi nutraceutici, in questo caso, attraverso l’uso di integratori alimentari, creati con sinergie di principi attivi direttamente estratti dai nutrienti esistenti in natura. Quindi, il nutraceutico moderno, è proposto come integratore e studiato appositamente da aziende certificate del settore, per poter offrire agli utenti, un prodotto valido ai fini di integrazione alimentare completa, che va a supplementare quelle che sono le carenze dovute alla qualità diversificata, e il più delle volte scarsa, dell’alimento, dovuta a metodi di coltivazione e preparazione non del tutto favorevoli a livello nutritivo.

Il corso si compone di 13 lezioni nelle quali lo studente potrà avere una visione completa del panorama della nutraceutica antica e moderna. Inoltre, si potranno imparare utili sinergie di sostanze alimentari e prodotti che mostrano come i disturbi più comuni possono essere trattati e riequilibrati attraverso l’utilizzo di piante, alimenti, sostanze presenti in natura e moderni integratori.

Il corso si rivolge a naturopati, counselor, coach alimentari, nutrizionisti, iridologi, operatori olistici, che vogliono approfondire e studiare gli effetti benefici degli alimenti sul corpo umano.

Programma del corso

Il corso è composto di 13 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova). Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

PARTE PRIMA
Lezione 1      NUTRACEUTICA E NUTRIGENOMICA
Lezione 2      L’INTESTINO. IL NOSTRO SECONDO CERVELLO
Lezione 3      ORGANOTROPISMO ALIMENTARE
Lezione 4      COSA SONO I CHAKRA E CHE VALENZA HANNO NELLA NUTRACEUTICA
Lezione 5      LA RELAZIONE TRA SISTEMA ENERGETICO, ORGANICO, MENTALE E COME ESSI SONO INFLUENZATI DAGLI ALIMENTI
Lezione 6      L’IMPORTANZA DEL COLORE E DELLA FORMA NELL’ALIMENTAZIONE

PARTE SECONDA 
Lezione 7      IL RUOLO DELLA NUTRACEUTICA SECONDO LA MEDICINA UFFICIALE
Lezione 8      IL RUOLO DELLA NUTRACEUTICA SECONDO LA NATUROPATIA
Lezione 9      ALIMENTI E COMBINAZIONI RIEQUILIBRANTI (PRIMA PARTE: A-G)
Lezione 10    ALIMENTI E COMBINAZIONI RIEQUILIBRANTI (SECONDA PARTE: H-P)
Lezione 11    ALIMENTI E COMBINAZIONI RIEQUILIBRANTI (TERZA PARTE: Q-Z)
Lezione 12    CONSIDERAZIONI FINALI E APPLICAZIONI PRATICHE INTEGRATE
Lezione 13    APPENDICE “GOOD SMOOTHIE”, IL FRULLATO DELLA SALUTE.

Docente: Rocco Carbone

Il corso di Nutrizione e Intolleranze Alimentari è un corso di aggiornamento e di qualificazione, affronta la tematica delle intolleranze alimentari ampliando la visione  verso le reattività individuali di determinati alimenti e/o sostanze chimiche (preservanti, conservanti, addensati, ecc.) contenute negli alimenti.

In questo corso si trattano anche, argomenti relativi alla funzionalità intestinale e disbiosi; i metodi di ricerca e delle cure naturali delle intolleranze alimentari.

È un corso innovativo che chiarisce molti dubbi su questa disciplina e fornisce agli operatori uno strumento di aggiornamento e di completamento di grande utilità professionale.

Il corso si rivolge a tutti gli operatori della salute: nutrizionisti, medici, farmacisti, infermieri, naturopati e tutti coloro che operano nel campo dell’alimentazione: chef, figure professionali della ristorazione,  trainer sportivi, natural trainer, palestre e centri di benessere e fitness.

I contenuti appresi possono essere applicati nell’esercizio della propria professione ad ognuno per le sue competenze. Si rivolge inoltre a tutti gli operatori delle discipline naturali e operatori olistici che intendono ampliare le loro conoscenze da applicare nell’ambito della propria attività.

Argomenti Trattati

  • Lezione 1:
    Programma dettagliato del corso
    Epistemologia delle intolleranze alimentari
    Concetti di immunologia dell’intestino
  • Lezione 2:
    Allergie, intolleranze e reattività individuale
  • Lezione 3:
    Alimentazione, ambiente e tossine
  • Lezione 4:
    Metodi di ricerca delle reattività individuali
  • Lezione 5:
    Trattamenti naturali delle reattività individuali
  • Lezione 6:
    Correlazioni degli organi digestivi in psicosomatica
  • Lezione 7:
    Aspetti psicosomatici e uso di alcuni Fiori di Bach nei disturbi correlati alle reattività individuali
  • Lezione 8:
    Le diete ad eliminazione
    Esecuzione della dieta ad eliminazione
  • Lezione 9:
    Additivi alimentari: conservanti, coloranti, addensanti, antiossidanti
  • Lezioni 10-13:
    Alimenti, piante e sostanze chimiche coinvolte nelle reattività individuali
    Repertorio delle sostanze chimiche coinvolte nelle reattività individuali
  • Lezione 14:
    Alimenti, piante e sostanze chimiche coinvolte nelle reattività individuali
    Repertorio di piante e polveri coinvolte nelle reattività individuali
  • Lezione 15:
    Alimenti, piante e sostanze chimiche coinvolte nelle reattività individuali
    Repertorio degli alimenti coinvolti nelle reattività individuali
    Bibliografia

Docente: Stefano Momenté

L’alimentazione vegetale, in tutte le sue declinazioni, si sta sempre più proponendo come un modello alimentare alternativo, basato su principi etici, salutistici ed ecologici. Anche la letteratura scientifica è oramai ricca di studi clinici ed epidemiologici che ne attestano i benefici.

Questo corso si propone di fornire le conoscenze per poterla comprendere fino in fondo, in tutte le sue varianti. È un corso unico, perché in modo semplice e chiaro offre un quadro organico ed esaustivo, sotto il profilo teorico e pratico, dei comportamenti da adottare per chi intenda praticare uno stile di vita e un’alimentazione vegetali (il mondo vegetariano nella sua totalità), coniugando i principi che ne costituiscono il fondamento, con il raggiungimento di uno stato di salute ottimale.

Sono molti gli argomenti trattati in modo logico e consequenziale nell’avanzamento di questo percorso: chi sono i vegetariani, quando nascono, in quali tipologie si dividono, quali sono le loro motivazioni; chi è l’uomo dal punto di vista fisiologico, il suo percorso nella storia evolutiva; l’importanza dei macronutrienti, cibi buoni e meno buoni, la correlazione tra cibo e malattie; i nutrienti nel dettaglio, la dieta vegetale per i bambini e gli adulti, come passare ad una dieta vegetariana, la piramide alimentare, le fonti vegetali.

Argomenti Trattati

  • L’origine del vegetarismo; I perché di una dieta vegetariana
  • Classificazione dell’uomo, Dieta Vegetariana e salute – La carne
  • Il Pesce, grassi animali, le uova, latte e derivati, le farine raffinate, lo zucchero
  • Un menu a 5 colori, la vera Dieta Mediterranea, la Dieta Macrobiotica, Siamo ciò che mangiamo
  • Le Vitamine, i Minerali, l’Acqua
  • L’alimentazione del bambino, della madre durante la gravidanza
  • La Dieta Mc Dougall, Passare a una dieta vegetariana, Dieta ipercalorica e iperproteica, Fonti vegetali di nutrienti
  • Accertamenti periodici da eseguire per controllare lo stato di nutrizione, Glossario base

Docente: Anna Fata

I principi nutritivi sono una fonte potenziale di cura oppure di malanno. Essere consapevoli di quel che si mangia, della sua stagionalità, della provenienza, della corretta associazione dei prodotti, dei metodi di coltura, delle tecniche di conservazione, di cottura, di consumo sono elementi fondamentali per poter godere appieno dei benefici che gli alimenti apportano e ridurre al minimo il rischio di intossicazioni o, alla lunga, di vere e proprie patologie.

Può essere altrettanto utile a chi svolge professioni in senso ampio legate al ben-essere – psicologi, operatori olistici, massaggiatori, ecc. – in virtù del fatto che una buona alimentazione non solo beneficia il corpo, ma anche il tono emotivo e le prestazioni intellettive.

Il taglio scientifico, ma anche facilmente comprensibile lo rende adatto anche al semplice appassionato in materia che desidera approfondire la cultura e la pratica nutrizionale per la sua salute e ben-essere quotidiano.

 

Programma del corso

Il corso è suddiviso in 10 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova).

Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

  • Lez 1: La dieta mediterranea, la dieta vegetariana, la sicurezza degli alimenti
    Gli alimenti principali della dieta Mediterranea, della dieta vegetariana, lo stile di vita salutare, il cibo sicuro, gli OGM, gli additivi, i pesticidi, i metalli pesanti, il cibo biologico.
  • Lez 2: I principali elementi costitutivi degli alimenti.
    Carboidrati e fibre alimentari, proteine, amminoacidi, grassi e lipidi, vitamine, sali minerali.
  • Lez 3: La base della piramide alimentare
    I cereali minori, i cereali maggiori, i legumi e i derivati della soia, proprietà, benefici, controindicazioni.
  • Lez 4: Le verdure
    Le verdure, principali tipologie, caratteristiche, benefici, controindicazioni, calendario della stagionalità.
  • Lez 5: I frutti e la frutta
    I frutti e la frutta, principali tipologie, caratteristiche, benefici, controindicazioni, calendario della stagionalità.
  • Lez 6: La carne e le uova
    La carne, le principali tipologie, e le uova, caratteristiche, benefici, controindicazioni.
  • Lez 7: Il pesce
    Il pesce, caratteristiche delle varie specie, il pesce bianco, il pesce azzurro, i molluschi, i crostacei, benefici, controindicazioni, stagionalità.
  • Lez 8: Latte e derivati
    Latte, latticini, formaggi, principali tipologie, formaggi DOP, tipicità regionali, caratteristiche, composizione, benefici, controindicazioni, yogurt, kefir, probiotici.
  • Lez 9: Noci, semi, oli, erbe aromatiche e spezie
    Principali oli, semi, noci, caratteristiche, benefici, controindicazioni; erbe aromatiche e spezie, caratteristiche, benefici, controindicazioni.
  • Lez 10: I fiori commestibili, l’acqua, altri alimenti e bevande
    I fiori commestibili, proprietà, benefici, indicazioni culinarie, controindicazioni; altri alimenti e bevande, acqua, the, alcool, cacao, caffè, funghi, karkadè, liquirizia, miele, rabarbaro, sciroppo d’acero, zucchero e dolcificanti, alghe, proprietà, benefici,controindicazioni.

Docente: Ilde Piccioli

Partendo dall’aforisma “Noi siamo quello che mangiamo”, che vede il cibo come una componente fondamentale per la qualità della vita, vengono presi in esame questi vegetali, il loro uso nel tempo sia come alimento che come medicinale, fino alle più recenti acquisizioni scientifiche.

Il corso è rivolto a coloro che desiderano approfondire la conoscenza e l’uso di queste sostanze vegetali, siano essi addetti ai lavori come biologi, nutrizionisti, erboristi o fitoterapeuti, naturopati, ma anche semplici appassionati.

Attualmente abbiamo a disposizione dati certi che spezie , piante aromatiche e alcuni vegetali concorrono a ridurre alcune malattie così attuali in quest’epoca, provocate dallo stress e da cattive abitudini alimentari. Queste sostanze dunque, oltre ad avere gradevoli sapori, diventano ottimi alleati da inserire in maggior quantità nella dieta quotidiana, dei” nutraceutici” se vogliamo usare un termine attuale.

Il corso è corredato da monografie delle piante trattate, con la descrizione botanica e il loro corretto uso dal punto di vista erboristico, cosmetico e in cucina. Sono riportate anche le eventuali controindicazioni.

Programma del corso

Il corso è suddiviso in 10 lezioni (di cui la prima si può scaricare gratuitamente dal sito come prova).
Il corso on-line è caratterizzato da una serie di lezioni modulari che presentano peculiari vantaggi:

  • flessibilità e personalizzazione dell’insegnamento;
  • stile e linguaggio di facile ricezione;
  • possibilità di interagire con un tutor on-line;
  • suggerimenti e guide per l’approfondimento degli argomenti di maggiore interesse e per la verifica dell’autoapprendimento;
  • rilascio di un attestato di frequenza.

Argomenti Trattati

Introduzione

  • Siamo quello che mangiamo
  • Possiamo davvero curarci col cibo?
  • Spezie e erbe aromatiche

Le spezie

  • Le spezie preziose
  • Storia delle spezie
  • Rotte commerciali
  • Spezie stimolanti multisensoriali

Monografie

  • Peperoncino
  • Cannella
  • Noce Moscata
  • Zenzero
  • Pepe
  • Curcuma
  • Cardamomo
  • Anice stellato
  • Vaniglia
  • Zafferano
  • Le più comuni miscele di spezie in cucina

Piante aromatiche una risorsa per la cucina e non solo

  • Introduzione
  • Monografie
  • Basilico
  • Finocchietto selvatico
  • Maggiorana
  • Menta
  • Origano
  • Rosmarino
  • Salvia

Gli alimenti per la salute

  • Alimenti funzionali e nutraceutici
  • Gli antiossidanti naturali
  • I 5 colori del benessere

Monografie

  • Pomodoro
  • Mirtillo nero
  • Melograno
  • Cavoli
  • Cacao
  • Rafano
  • The verde