Formazione a Distanza
Tecniche e Arte del Counseling

Il termine counseling deriva dal latino e prevede una duplice accezione: consulo-ere che si traduce con "consolare”, “confortare", "venire in aiuto”, “prendersi cura", oppure, come consulto-are, rimanda al significato di "richiedere il parere di un saggio” o “richiedere il consiglio di un esperto”.
Per molti versi l’attività di counseling è dunque affine a quella, più generica, della “consulenza”, benché la professionalità del counselor non si possa risolvere in una semplice attività di somministrazione di consigli o di soluzioni pre-costituite al problema (simil problem solving).
Carl Rogers (il fondatore del Counseling psicologico) sosteneva infatti che “se una persona si trova in difficoltà, il modo migliore di venirle in aiuto non è quello di dirle esplicitamente cosa fare, quanto piuttosto di aiutarla a comprendere la sua situazione e a gestire il problema prendendo, da sola e pienamente, le responsabilità delle proprie scelte e decisioni”.

Il counseling è dunque una disciplina incentrata sulla relazione d’aiuto all’altro: è stato anche definito come “arte dell’incontro” benché non si possa risolvere in un semplice incontro verbale tra due persone. È piuttosto un approccio globale all’altro fondato su modalità comunicative e relazionali atte a facilitare l’apertura di nuove vie di comprensione alle problematiche di volta in volta affrontate, al fine di trovare soluzioni alternative e personali. Facendo leva sulle capacità, qualità e risorse della persona coinvolta nel problema punta a sviluppare nuovi processi di comprensione ed apprendimento attraverso un esperire reciproco al fine di raggiungere una migliore espressione del proprio sé.

Il corso “Tecniche e Arte del Counseling” presenta, in maniera generale, una panoramica approfondita degli strumenti e delle tecniche di base indispensabili al fine di operare col counseling nei diversi contesti, lavorativi e della vita privata, in cui è necessario fare ricorso all’arte della relazione con gli altri.
Si parla di dimensione artistica o umanistica della disciplina in quanto gli strumenti e le tecniche comunicative e relazionali di cui dispone (Empatia, Accettazione, Ascolto attivo, Comunicazione, ecc.), benché d’origine schiettamente psicologica e filosofica, rivestono un’importanza fondamentale in tutte le dimensioni fondamentali delle relazioni umane.
Lo scopo sarà allora quello di imparare a sviluppare le risorse potenziali di se stessi e delle persone che richiedono il nostro intervento, attraverso l’acquisizione di nuove consapevolezze al fine di attuare positivi cambiamenti e un generale miglioramento nella gestione degli aspetti critici della propria vita.

Il corso prevede sia una parte teorica contenente le principali tecniche e strumenti del counseling, sia una parte pratica ed esperienziale con esercizi diretti a rendere concreti ed operativi gli insegnamenti appresi.

Il corso è rivolto a tutti coloro che pongono la qualità delle relazioni umane e interpersonali al centro dei propri interessi professionali ed esistenziali, e intendono migliorare le proprie abilità comunicative e relazionali.

Argomenti trattati

  • Breve storia del counseling, tra arte e tecniche.
  • Principi della comunicazione umana e principali modelli.
  • Il counseling e le discipline psicologiche.
  • Le Tecniche: Empatia, Accettazione e Congruenza, Ascolto attivo, Linguaggio del corpo.
  • Teorie e tecniche del colloquio.
  • Il problem solving.
  • Il counseling individuale e di gruppo: analogie e differenze.
  • Ambiti applicativi.
  • Principi etici e deontologia professionale.
  • Conclusioni.